miércoles , 23 mayo 2018
Noticias Destacadas
Inicio » Otras Noticias » Internacional » Lollo Caffè Napoli sconfitto in casa dal Montesilvano. La cronaca del match‏
Lollo Caffè Napoli sconfitto in casa dal Montesilvano. La cronaca del match‏

Lollo Caffè Napoli sconfitto in casa dal Montesilvano. La cronaca del match‏

La prima vittoria in campionato rimane un tabù per il Lollo Caffè Napoli che, davanti al pubblico delle grandi occasioni, con tanti bambini delle scuole calcio locali, si arrende per 3-5 al Montesilvano che vola al secondo posto in classifica. Gli azzurri provano l’assalto nel finale ma riescono soltanto ad addolcire il passivo. Espulso il rientrante Fornari, Bolo in gol all’esordio. Prossimo impegno degli azzurri domenica alle 18, in casa del Real Rieti.

PRIMO TEMPO Davanti ad un pubblico molto numeroso, arricchito da tanti bambini delle scuole calcio locali, il Lollo Caffè Napoli entra in campo abbastanza contratto. Massafra deve subito superarsi su due conclusioni molto pericolose degli ospiti, ai quali bastano appena 24 secondi per passare in vantaggio. Merito di Francini, che sfugge ai radar della difesa azzurra e trova lo 0-1 su azione da calcio d’angolo. Il Napoli ci mette un po’ per abbozzare la reazione, la squadra appare anche un po’ nervosa e dopo due minuti e mezzo è già caricata di tre falli. Aal 5’ però ecco l’orgoglio azzurro. Bella azione degli azzurri, palla sul secondo palo per l’accorrente Lucas Bolo che in estirada vince un rimpallo e si regala il gol all’esordio assoluto in maglia azzurra, facendo vibrare il pubblico del PalaCercola. Nello stesso frangente di gioco l’argentino si infortuna sbattendo con violenza contro il montante. Resterà fuori per qualche minuto. Il gol libera la testa e le gambe degli azzurri che cominciano a mettere pressione al Mmontesilvano. Dal Cin, ottima prova la sua, deve fare gli straordinari per due volte su Galletto. Poi è Fornari a provarci con una sua giocata, il tacco spalle alla porta. Si iscrive nel tabellino delle occasioni anche Bico, ma il portiere ospite rasenta la perfezione e compie un autentico miracolo al 14’ su Bolo che incrocia col sinistro la voleè da calcio d’angolo. Al 15’ ancora un’occasionissima: Vega ruba palla e dialoga con Javi Rodriguez ma la conclusione del numero 17 sbatte ancora il senso della posizione di Dal Cin. Quello del Napoli assomiglia ad un vero e proprio assedio col Montesilvano che raramente riesce ad alleggerire la pressione. Ma la dura legge del gol è in agguato e punisce gli azzurri nel finale, dopo l’ennesimo intervento decisivo di Dal Cin su Galletto. Ci mette del suo anche il Napoli che non riesce a gestire il possesso nei secondi finali di tempo, concedendo agli ospiti tre giocate da palla inattiva di fila. Sull’ultima, una rimessa battuta da Morgado, arriva la sentenza di Ortega che batte Massafra da distanza ravvicinata e manda il Montesilvano in vantaggio al riposo.

SECONDO TEMPO Ivan Oranges catechizza i suoi nello spogliatoio ma i buoni propositi vengono subito smantellati dalla gran giocata di Andrè che al terzo indovina un diagonale potente e preciso, al volo. Massafra si allunga ma non ci arriva e il Montesilvano mette la prima seria ipoteca sul match. E’ una mazzata che il Napoli assorbe a fatica. Gli azzurri provano a rialzare la testa ma all’8’ il Montesilvano trova un altro bel gol: stavolta è Francini a liberarsi in mezzo a Botta e Bolo, trovando l’angolo altro alla sinistra di Massafra. 1-4 e la partita sembra definitivamente compromessa, con Dal Cin che non mostra crepe nella sua difesa dei pali. Al 12’ altro episodio chiave. Fornari, già ammonito, si becca il secondo giallo e raggiunge anticipatamente la doccia. L’espulsione arriva un po’ tra la sorpresa generale, nello sviluppo di un’azione piuttosto confusa in cui gli arbitri prima concedono il vantaggio e sorvolano su un precedente fallo ospite, poi espellono il numero 10 azzurro, appena rientrato dopo la squalifica di due giornate rimediata col Corigliano. Bordignon va vicino al colpo del definitivo KO prendendo il palo, poi al 16’ è Dal Cin a travestirsi da bomber, trovando il gol direttamente dalla sua area di porta, approfittando del portiere di movimento azzurro. La gara sembra non avere più nulla da dire ma nel finale si riaccende. Bordignon colpisce il secondo legno di giornata su tiro libero, poi gli abruzzesi arretrano pericolosamente il baricentro e barcollano sotto i colpi del Napoli. Prima Javi Rodriguez, con rabbia, risolve una mischia in area ospite per il gol del 2-5. Poi è Bico, con un sinistro preciso che passa tra una selva di gambe, a riaccendere una flebile speranza di rimonta a poco più di due minuti dalla fine. Negli ultimi centoventi secondi di gioco le palle migliori capitano sui piedi di Galletto che prima resiste ad una carica di Dal Cin ma sceglie la soluzione di fino anziché la potenza e poi centra il palo proprio sul gong. Finisce 3-5, con gli azzurri che si svegliano troppo tardi e registrano la quarta sconfitta di fila. La classifica langue ma in casa Napoli non c’è la minima voglia di mollare, con il pubblico che anche stasera è stato vicino agli azzurri e ha incitato la squadra di Ivan Oranges dall’inizio alla fine. Domenica prossima, in casa del Real Rieti alle 18, la nuova occasione di riscatto, per provare finalmente a cancellare lo zero dalla casella delle vittorie.

LOLLO CAFFE’ NAPOLI-MONTESILVANO 3-5 (1-2 p.t.)
LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Massafra, Bertoni, Javi Rodriguez, Bico, Fornari, Galletto, Virenti, Botta, Bolo, Vega, Molaro, Tatonetti. All. Oranges

MONTESILVANO: Dal Cin, Bordignon, Morgado, Francini, Rosa, Di Risio, Burato, Tosta, André, Rocchigiani, Ortega, Pasculli. All. Ricci

MARCATORI: 0’24’’ p.t. Francini (M), 4’35’’ Bolo (N), 19’59’’ Ortega (M), 3’36’’ s.t. André (M), 7’43’’ Francini (M), 15’36’’ Dal Cin (M), 16’50’’ Javi Rodriguez (N), 17’45’’ Bico (N)

AMMONITI: Fornari (N), Vega (N), Bolo (N)

ESPULSI: Fornari (N) all’11’25’’ s.t. per somma di ammonizioni

ARBITRI: Andrea Sabatini (Bologna), Giovanni Colombi (Tivoli), Salvatore Minichi (Ercolano) CRONO: Fabio Pagliarulo (Napoli)




Deja un Comentario